Cerca

Casa per ferie

Maria Schininà

Mese

giugno 2017

Recensione… “Casa Maria Schininà” per me una seconda casa, così commenta Giovanna

Situata in una zona residenziale dell’elegante quartiere Nomentano, la “Casa per Ferie Maria Schininà” si presenta come una struttura nuova e accogliente.

Trovatami a Roma per motivi di lavoro e scoperta grazie al suggerimento di un amico, è divenuta la mia abitazione per cinque mesi.

Ambienti semplici ma ben curati, tanta attenzione ai dettagli e ottima pulizia delle camere.

Ben riscaldata nei periodi invernali e fresca in quelli più caldi, la Casa dispone di tantissimi servizi tra cui il free wifi nelle camere, la lavanderia, la sala relax, la sala cucina, la sala snack bar, la sala studio ed in ultimo, ma non per importanza, una piccola cappella.

Vera chicca dell’abitazione è l’ampio giardino che circonda la casa e su cui si affacciano le camere, presso cui è piacevole godere della calma serale per distendere le tensioni e ritagliarsi un momento di relax dai ritmi frenetici della città.

Gentilezza, disponibilità e professionalità delle Suore, figlie della Beata Maria Schininà,  sono sicuramente i punti di forza dell’alloggio.

Un vero esempio di accoglienza dove l’ospite diventa parte integrante della casa e dove ogni giorno, dopo una faticosa giornata di lavoro,non manca mai ad accoglierti un caloroso sorriso che ti scalda il cuore.

Il posto ideale dove sentirsi a casa ed essere coccolati e che consiglio vivamente a chi voglia soggiornare nella Città Eterna per un weekend o per periodi più lunghi, per lavoro e/o per studio.

Un seconda casa dove sicuramente ritornare tutte le volte in cui mi troverò a Roma

Con affetto

Giovanna Bonsignore

 

 

 

Maria Schininà compie 107 anni in Cielo!

Oggi festeggiamo la nostra Madre Fondatrice … Maria Schininà, la donna che ha dato vita lì dove si stava innestando la morte! La donna che ha disprezzato il peccato e non il peccatore, la Madre che ha amato tutti dando TUTTO!

La Casa Maria Schininà nasce proprio sotto il manto protettivo di Maria Schininà, a lei è proprio dedicata e affidata questa Casa e quest’Opera nascente!

Clicca per saperne di più… http://www.suoresacrocuorediragusa.it/index.php/archives/5175

 

 

Mozart a Villa Torlonia per la serata del 10 giugno. Domenica concerto al museo Napoleonico

villa torlonia casino

I Musei di Villa Torlonia sono protagonisti anche sabato 10 giugno dell’ormai tradizionale e fortunato evento che caratterizza il fine settimana romano, Nel week-end l’arte si anima, con una serata dedicata alla musica operistica in collaborazione con la Fondazione Teatro dell’Opera di Roma.

 

Sempre con il biglietto al costo simbolico di un euro che premette di visitare dalle 20 alle 24, con l’ultimo ingresso alle 23, i Musei della Villa, gli scenari diventano ancora più speciali sulle note di Aspettando Don Giovanni, il programma musicale della serata completamente dedicato al capolavoro di Wolfgang Amadeus Mozart. L’iniziativa è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con l’organizzazione di Zètema Progetto Cultura.

I talenti di Fabbrica, lo Young Artist Program del Teatro dell’Opera di Roma, dedicato alla formazione professionale dei giovani artisti, presenta per l’occasione un’anteprima musicale dello spettacolo Don Giovanni OperaCamion che, come Figaro! l’anno scorso, girerà le piazze di Roma e provincia con una scanzonata rilettura dei classici operistici. Con l’accompagnamento musicale di Edina Bak al pianoforte, interpretando le arie più famose dell’opera, vanno in scena nei ruoli principali del Don Giovanni Maharram Huseynli (Don Giovanni), Carlo Feola (Leporello), Federico Cavarzan (Masetto e Commendatore), Murat Can Güvem (Don Ottavio), Veronica Marini (Donna Anna) Silvia Lee (Donna Elvira) e Reut Ventorero (Zerlina).

I visitatori possono percorrere per l’occasione le vie della Villa e seguire un percorso musicale articolato in appuntamenti e location differenti. Lo spazio antistante la Casina delle Civette, il Casino Nobile e il Teatro di Villa Torlonia, quest’ultimo con ingresso gratuito ma con prenotazione obbligatoria allo 060608, sono il palcoscenico di un’opera mobile composta da un ciclo articolato in tre pillole musicali ed eseguito due volte durante l’intera serata. Ultimo atto nello spazio esterno della Casina delle Civette con il gran finale dell’evento e tutti gli interpreti in scena.

E c’è una novità. A partire dal mese di luglio e fino alla fine del 2017 una nuova iniziativa si affianca alla rassegna Nel weekend l’arte si anima. Gli artisti emergenti tra i 18 e i 30 anni attivi nell’ambito della danza, della musica e del teatro possono partecipare al contest gratuito Museum Social Club – Edizione Weekend inviando, entro il 21 giugno, una mail e un video di presentazione.

L’indirizzo: social@museiincomuneroma.it. Ogni mese i momenti performativi più votati sulla pagina ufficiale Facebook, fino ad un massimo di quattro, potranno andare in scena durante uno degli eventi del fine settimana.

Info e regolamento: http://www.zetema.it/sponsorizzazione/contest-museum-social-club-musei-in-comune.

Domenica 11 giugno, alle 16, prosegue l’iniziativa dei concerti nei piccoli musei  con un appuntamento gratuito al Museo Napoleonico in collaborazione con Roma Tre Orchestra.

Va avanti anche la promozione anche all’Ara Pacis, con L’Ara com’era, che è in programma tutte le sere fino al 30 ottobre. Si può acquistare un biglietto ridotto presentando il biglietto vidimato degli eventi di animazione del weekend nei Musei in Comune. La promozione è valida per il weekend in corso o il successivo, salvo disponibilità.

Il programma

Blog su WordPress.com.

Su ↑